Gore Vidal

Nato a West Point, dopo essere stato volontario nel Pacifico settentrionale durante la Seconda Guerra Mondiale debuttò con Williwaw (1946). La sua notorietà esplose però con La statua di sale (1948), che per la prima volta presentava l’omosessualità negli USA in chiave realistica; la pubblicazione suscitò reazioni violente ma gli procurò estimatori autorevoli (tra cui Christopher Isherwood e Thomas Mann, che parla a lungo del romanzo nei suoi Diari). Lavorò poi in teatro, in televisione e nel cinema, dove firmò sceneggiature importanti. Amante dell’Italia, che ha sempre considerato una seconda patria, ha vissuto tra Los Angeles e Ravello, sulla costiera amalfitana. Oltre a Creazione, fra i suoi lavori più notevoli vanno ricordati Giuliano (1964) e L’età dell’oro (2000).

EPUB PDF

EPUB PDF

EPUB PDF

EPUB PDF

EPUB PDF

EPUB PDF